NeoGen XP

NeoGenix XP

Sostituto osseo naturale sicuro e clinicamente testato

NeoGenix XP™ è un minerale osseo inorganico osteoconduttivo, poroso, con una struttura di carbonato-apatite derivata da osso spongioso suino.

Perché NeoGenix XP?

Sicuro
  • I suini sono considerati una specie animale non interessata dalle TSE
  • Il tessuto osseo viene sottoposto a diverse fasi di lavorazione allo scopo di eliminare o inattivare i virus
  • Un processo rigoroso progettato per ridurre efficacemente qualsiasi rischio di trasmissione di malattie e garantire la sicurezza per l’impianto nell’uomo
  • Il sostituto osseo viene fornito sterile ed è monouso
Minerale osseo inorganico in carbonato-apatite
  • Le strutture in carbonato-apatite sono materiali osteoconduttivi migliori dell’idrossiapatite 1,2,3
  • Rispetto ai materiali sintetici, come l’idrossiapatite o il fosfato tricalcico, la carbonato-apatite presenta profili di riassorbimento e rimodellamento più simili a quelli dell’osso naturale 2
Poroso
  • La porosità permette la vascolarizzazione del sito del difetto e migliora l’osteogenesi 4,5
  • L’elevata porosità e i macropori migliorano la crescita dell’osso all’interno della struttura el’osteointegrazione dell’impianto dopo l’intervento 5
  • Le dimensioni dei macropori di NeoGenix XPTM sono comprese tra 0,1 mm e 1,0 mm 6

NeoGenix XP può essere utilizzato nei seguenti tipi di interventi odontoiatrici:

  • Aumento della cresta e rialzo del seno mascellare
  • Innesto dell’alveolo estrattivo
  • Difetti parodontali infraossei
  • Difetti parodontali
  • Difetti perimplantari
  • Difetti di deiscenza

 

Resta aggiornato sul mondo Neoss, i live webinar, i nuovi prodotti, la ricerca clinica e molto altro ancora!

"Il biomateriale appare "leggero" alla prima osservazione visiva e al primo utilizzo manuale. Il termine "leggerezza" rispetto ad altri sostituti ossei eterologhi si riferisce alla minore compattezza dovuta alle sue caratteristiche di porosità . È proprio questa porosità che lo rende molto omogeneo e facile da manipolare quando viene idratato per la prima volta con soluzione fisiologica e dopo pochi minuti con qualche goccia di sangue del paziente. L'inserimento in cavità sottoposte a rigenerazione ossea è facilitato dalla consistenza del biomateriale".
Rectangle 130 (2) (1)
Contattaci

NeoGen XPTM

note
  1. Gottlow J & Sennerby L, 2010. ‘Influence of surface and implant design on stability of five commercial titanium implants. A Biomedical study in the rabbit’, AO Meeting, Post 83
  2. Renouard F, Nisand D. Short implants in the severely resorbed maxilla: a 2-year retrospective clinical study. Clin Implant Dent Relat Res. 2005;7 Suppl 1:S104–10.
  3. Meredith N; A review of implant design, geometry and placement. Appl Osseointgrated Res 2008 6 pp 6–12.